.. Numeri di emergenza Rubrica indirizzi Rubrica indirizzi Ubicazione Gallerie di immagini Raccolta link Mappa del sito Mappa del sito
Saluto del Sindaco
Dominé Jean François Dominé Jean François

Il borgo di Biasca conta seimila abitanti ed é situato alla confluenza delle valli di Blenio, Leventina e Riviera, sull'asse di transito del San Gottardo e del Lucomagno. La sua vocazione principale, passata e presente, é quella di centro dei servizi, dell’artigianato e del commercio per l'intera Regione e le vie di comunicazione internazionali, ma conta pure una buona attività industriale (industrie private, centrale idroelettrica, estrazione e lavorazione del granito). L'agricoltura, nonostante occupi poche persone a tempo pieno, è ancora diffusa quale attività accessoria di molti abitanti (allevamento e coltura della vite).
Quando il visitatore giunge a Biasca è  subito colto dalla maestosità del paesaggio: le  massicce pareti rocciose, i dislivelli da capogiro, l’impressionante serie di salti del torrente Froda e l’idilliaco ponte con la cascata di Santa Petronilla. Questa veduta, che cambia continuamente con le ore del giorno e con le stagioni, è pure un piacere quotidiano per i biaschesi.
Benché il paesaggio possa meritare la semplice contemplazione, il soggiorno nella Regione incita alla scoperta e all’azione. Con la ricca documentazione fornita dall’Ente turistico locale (http://www.bellinzonese-altoticino.ch), Biasca può diventare il punto di partenza per il visitatore curioso che vuole scoprire nella Regione delle Tre Valli le splendide testimonianze dell'arte romanica, conoscere la cultura e i costumi locali, attraversare villaggi e nuclei montani incantevoli, unire agli interessi culturali i piaceri gastronomici, al gusto per lo svago nella natura lo sforzo fisico.   
Biasca può offrire diverse infrastrutture sportive in grado, di ospitare manifestazioni di ogni tipo e di livello nazionale: una palestra tripla, un centro sportivo, una pista di ghiaccio coperta, tennis coperto, palaroller, ecc... .
La scommessa del nostro Comune é quella di mantenere vive e sviluppare le peculiarità della regione alpina a cui appartiene con fierezza, e di confermare nell'avvenire che si può vivere bene e lavorare anche nelle valli, senz’altro diverse, ma così vicine ai centri urbani.

 

Loris Galbusera

© biasca.ch – creditsnote legali
Ultimo aggiornamento della pagina: 10.10.2017
Visualizzazione: RegolareStampa